Coffee Break

Coffee Break:
  • Settimana

La scorsa settimana in sintesi

  • Il presidente statunitense Biden e il suo omologo cinese Xi hanno tenuto un vertice a margine del G20 in Indonesia, dando così segnali positivi in direzione di una de-escalation. Il calo del rischio geopolitico è stato ulteriormente favorito dalla prospettiva di un'imminente visita in Cina del segretario di Stato statunitense, Antony Blinken.
  • Mentre iniziano a essere allentate le restrizioni legate al COVID-19 in Cina, è finalmente giunto un soccorso per il settore immobiliare sotto forma di un piano coordinato in 16 punti, volto a sostenere finanziariamente le società sane attraverso la temporanea sospensione della limitazione sui prestiti bancari. Gli indici dei mercati emergenti hanno mostrato una reazione chiaramente positiva e dovrebbero crescere ulteriormente nelle prossime settimane.
  • Negli Stati Uniti, i tassi sui mutui sono scesi al di sotto del 7%, pur rimanendo in crescita di 350 pb dall'inizio dell'anno. Di conseguenza, cantieri residenziali e concessioni edilizie hanno proseguito il loro declino e l'indice del sentiment dei costruttori NAHB a novembre ha sorpreso nuovamente al ribasso.
  • La sterlina britannica ha perso terreno rispetto al dollaro statunitense dopo che il Cancelliere dello Scacchiere, Jeremy Hunt, ha annunciato il piano fiscale del governo. La manovra autunnale prevede tasse più elevate sui profitti delle compagnie petrolifere e del gas e bollette energetiche più care.

 

Dati ed eventi di questa settimana

  • I dati su attività e sentiment saranno al centro dell'attenzione, con la pubblicazione degli indici PMI flash relativi al comparto manifatturiero e a quello dei servizi di paesi chiave, nonché dell'indicatore del sentiment dei consumatori dell'UE.
  • La Federal Reserve Bank pubblicherà i verbali del FOMC tenuto all'inizio di novembre. I dati più recenti indicano segnali di disinflazione, ma diversi membri della Fed hanno sottolineato i rischi di un'eventuale pausa nella politica della banca centrale. I riflettori saranno puntati sulla loro valutazione in merito al tasso terminale.
  • Impegnata a contenere la crisi energetica alimentata dalla guerra in Ucraina, la Commissione europea prevede di proporre un tetto ai prezzi del gas naturale. Tuttavia, alcuni membri dell'UE promuovono invece l'alternativa di una più rapida inclusione delle energie rinnovabili.
  • Negli Stati Uniti, giovedì si celebrerà il Giorno del Ringraziamento, a cui seguirà il Black Friday, che dà ufficialmente inizio alle festività. La stagione dello shopping natalizio comincia nel segno della resilienza dei consumatori, nonostante un'inflazione dolorosamente elevata e tassi di interesse in aumento.

 

Convinzioni di investimento

Scenario di base

  • La nostra asset allocation è diventata più costruttiva, considerati gli interessanti livelli dei prezzi ed è ora sostenuta da fondamentali in miglioramento.
  • A ottobre, le nostre analisi sul sentiment degli investitori, la psicologia di mercato e l'assetto tecnico segnalavano un pessimismo diffuso e indicatori depressi. Questa configurazione estrema costituiva un segnale d'acquisto.
  • A novembre, seguiamo l'andamento maggiormente positivo delle azioni, ma con un budget di rischio controllato. Flussi di riacquisti in fase di ritorno, chiusura dello sportello e stagionalità positiva potrebbero con buona probabilità generare venti di coda. Con l'approssimarsi della fine dell'anno, manteniamo un posizionamento costruttivo di sovrappeso sulle azioni.
  • Le banche centrali devono trovare un equilibrio tra la lotta all'inflazione e il rischio di instabilità finanziaria. Pertanto, il prossimo aumento dei tassi potrebbe essere più ridotto, mentre il tasso terminale nel 2023 potrebbe risultare superiore alle aspettative di alcuni mesi fa.
  • A seguito del netto aumento dei tassi di interesse durante lo scorso anno, le previsioni sui tassi a breve termine, e quindi i rendimenti a lungo termine, appaiono ora relativamente ben ancorate. Abbiamo cominciato ad aggiungere esposizione al reddito fisso ai nostri portafogli attraverso il segmento High Yield.
  • Ci aspettiamo una sovraperformance delle azioni dei mercati emergenti in Asia, a fronte di una valutazione diventata interessante e con la regione che mantiene prospettive di crescita a lungo termine superiori rispetto ai mercati sviluppati.

 

Rischi

  • I rischi di rialzo includono il fatto che le azioni delle banche centrali sono pressoché orientate per la massima aggressività e per un sentiment e un posizionamento debole. La riapertura cinese nel 2023 fornirebbe un importante supporto all'economia globale.
  • Inoltre, i governi europei stanno introducendo ulteriori aiuti fiscali con l'intensificarsi della crisi energetica, che potrebbero mitigarne l'impatto negativo.
  • La posizione anti-inflazionistica delle banche centrali sta raggiungendo il limite.
  • I rischi di ribasso sarebbero costituiti da un errore di politica monetaria dovuto a una stretta eccessiva negli Stati Uniti o dal rischio di una grave recessione in seguito a una crisi energetica più profonda in Europa.
  • Ciò nonostante, la prospettiva di un calo dell'inflazione e di un aumento della crescita nel corso del 2023 sta limitando il movimento al ribasso dei mercati.

 

Strategia cross-asset

  1. La nostra strategia multi-asset è diventata più costruttiva, considerati gli interessanti livelli dei prezzi, ma rimane flessibile e può essere adattata rapidamente:
    • Posizionamento neutrale rispetto alle azioni dell'eurozona.
    • Posizionamento neutrale rispetto alle azioni del Regno Unito, composizione settoriale resiliente ed esposizione globale.
    • Posizionamento di sovrappeso rispetto alle azioni statunitensi.
    • Posizionamento neutrale rispetto ai mercati emergenti, ma positivo sui mercati emergenti asiatici, che dovrebbero sovraperformare data la valutazione interessante, mentre la regione mantiene prospettive di crescita a lungo termine superiori rispetto ai mercati sviluppati. Nel breve termine, c'è spazio per un recupero rispetto ai mercati sviluppati.
    • Posizionamento neutrale rispetto alle azioni giapponesi, dato che una banca centrale accomodante e l'esposizione a settori ciclici agiscono come forze opposte in termini di attrattiva per gli investitori.
    • Posizionamento positivo su settori come sanità, beni di consumo di base e segmenti meno ciclici del settore tecnologico.
    • Posizionamento positivo su alcune materie prime, tra cui l'oro.
    • Nell'universo del reddito fisso, manteniamo un posizionamento leggermente corto in termini di duration.
    • Continuiamo a diversificare nel credito Investment Grade europeo e a ottenere il carry attraverso il debito emergente e il debito High Yield globale.
  2. Per ciò che riguarda la nostra allocazione a tematiche e trend di lungo termine: Pur mantenendo un ampio spettro di convinzioni di lungo termine, favoriamo l'azione per il clima (correlata alla transizione energetica) e conserviamo sanità, tecnologia e innovazione.
  3. La nostra strategia valutaria prevede una diversificazione al di fuori dell'eurozona:
    • Conserviamo una posizione long sul CAD e di sottopeso sull'EUR.

 

Il nostro posizionamento

La crescita economica globale e l'inflazione continuano a rallentare, ma registriamo sorprese positive sul versante della crescita e meno aumenti inattesi sul fronte dell'inflazione. Il nostro posizionamento corrente prevede un sovrappeso sulle azioni, con una preferenza per quelle statunitensi e dei paesi asiatici emergenti. Mentre i mercati europei proseguivano il loro trend rialzista, abbiamo effettuato delle prese di profitto sulle azioni dell'eurozona e aumentato leggermente l'allocazione sulle azioni emergenti. Sul fronte del reddito fisso, manteniamo una duration del portafoglio leggermente corta e abbiamo aggiornato la nostra posizione sul debito High Yield per ottenere un carry interessante. La classe di attivi sembra allettante, con un buffer sufficiente per le insolvenze. Manteniamo l'allocazione sulle valute delle materie prime tramite il CAD.

 

our-positioning_IT.png

Ricerca rapida

Ottenere informazioni più velocemente con un solo clic

Ricevi approfondimenti direttamente nella tua casella di posta elettronica