Rendimento assoluto e decorrelazione: i numerosi strumenti di un'orchestra

Le turbolenze del mercato possono favorire determinati tipi di strategie a rendimento assoluto, proprio quando gli altri strumenti non sono entusiasmanti. L'elevata volatilità, l'aumento dei tassi e la crescente correlazione tra le classi di attivi dimostrano perché un'orchestra utilizza un'intera gamma di strumenti.

Ogni strumento dell’orchestra

Le strategie azionarie a rendimento assoluto long-short sono costruite in modo da disporre di molti strumenti per raggiungere il loro obiettivo di performance. In mercati in difficoltà i loro rendimenti possono a loro volta essere fiacchi, facendo pensare piuttosto a un fondo del mercato monetario con alcuni elementi aggiuntivi. Questi approcci sono inoltre concepiti allo scopo di beneficiare effettivamente dell'aumento della volatilità.

Come nel caso di un fondo del mercato monetario, tuttavia, l'aumento dei tassi d'interesse significa che la nota dei bassi del rendimento atteso passa a un livello più alto. Sempre come in un mercato monetario, quando i tassi sono in aumento, la nota dei bassi sale proprio insieme agli altri strumenti, con un ritardo limitato o nullo.

Accordatura degli strumenti

L'aumento dei tassi e il ritorno di un'elevata volatilità del mercato sono stati i temi del 2022. Tanto i mercati azionari quanto quelli obbligazionari sono stati a dir poco « discordanti ». L'indice azionario MSCI World è sceso di quasi il 15%, mentre l'indice Barclays Global Aggregate Bond ha perso oltre il 16% da inizio anno fino al 23 novembre.[1] Tuttavia, le strategie azionarie a rendimento assoluto potrebbero essere particolarmente ben posizionate per beneficiare della maggiore volatilità e dell'aumento dei tassi d'interesse. 

Con una correlazione positiva tra azioni e obbligazioni per la prima volta dalla crisi finanziaria del 2008,[2] queste strategie stanno svolgendo il loro ruolo di asset class di diversificazione. Se le buone notizie arrivano sempre tre alla volta, tre note stonate per i mercati sono in perfetta sintonia con questi tipi di investimenti.

La volatilità favorisce le strategie azionarie a rendimento assoluto

La volatilità azionaria è aumentata fino a raggiungere una media più alta. Infatti, possiamo osservare un aumento del livello medio del VIX negli ultimi due anni rispetto al periodo 2012-2019.[3] Entrambi questi intervalli di tempo escludono l'impennata del Covid.

Volatility: VIX (from 2011 to Nov 2022)

La crescente volatilità offre premi di rischio più elevati. La capacità di apportare correzioni rapide ai mercati in evoluzione significa che, quando emergono premi di rischio più elevati, questi approcci possono cogliere nuove opportunità di rischio/rendimento in tempo reale. Come la maggior parte dei fondi azionari a rendimento assoluto, sono fornitori di liquidità e possono potenzialmente essere più redditizi in periodi di elevata volatilità del mercato quando la liquidità è ben compensata.

L'aumento dei tassi si traduce in rendimenti migliori nel paniere del mercato monetario

Contrariamente alle classi di attivi tradizionali, le strategie azionarie a rendimento assoluto possono trarre vantaggio da un contesto di tassi d'interesse in aumento. Una caratteristica speciale di alcuni fondi alternativi è che possono consistere in strategie di investimento opportunistiche insieme a un paniere del mercato monetario investito.

Le strategie sono generalmente attuate utilizzando strumenti derivati che richiedono solo una parte degli importi esposti.

La liquidità residua è investita in strumenti a breve termine quali pronti contro termine o strumenti del mercato monetario, i cui tassi di recente sono aumentati.

Fino a qualche mese fa, i prodotti a rendimento assoluto con politiche prudenti di gestione della liquidità hanno risentito del rendimento negativo del paniere del mercato monetario, soprattutto nell'eurozona. I successivi aumenti dei tassi di riferimento della FED e della BCE hanno spinto i tassi a breve termine in territorio positivo. Pertanto, un investimento del mercato monetario europeo che stava perdendo -59 pb su base annua alla fine del 2021 dovrebbe generare un guadagno di circa l'1,4% alla fine del 2022.

Eurozone short-term rate (€STR) at 31 December

Le performance passate non sono una garanzia di risultati futuri.

Dissonanza - rischi

Tutte le nostre strategie d'investimento comportano rischi.

Le strategie a rendimento assoluto sono soggette ai rischi di perdita del capitale. I principali rischi associati all'investimento in queste strategie includono il rischio di derivati, il rischio valutario, il rischio di controparte e i rischi di arbitraggio. Altri importanti rischi includono il rischio di concentrazione, il rischio di volatilità, il rischio di liquidità e il rischio di M&A.

Tutti gli strumenti sono riscaldati

Questo nuovo regime di mercato che combina l'elevata volatilità, l'aumento dei tassi d'interesse e una maggiore correlazione tra la maggior parte delle classi di attivi costituisce un allineamento dei pianeti che potrebbe essere più favorevole alla gestione alternativa. Le strategie azionarie a rendimento assoluto possono effettivamente beneficiare di queste condizioni di mercato e offrire maggiore diversificazione agli investitori. Per questo motivo, restiamo ottimisti sul fatto che tali strategie possano essere in grado di sovraperformare in queste nuove condizioni.

Le strategie azionarie a rendimento assoluto, per definizione, mirano a generare alpha indipendentemente dalle condizioni di mercato. Aggiungendole ad un'asset allocation, si può ridurre la volatilità complessiva e aiutare le classi di attivi nell’allocazione a essere in armonia. Come un oboe che dà il la all'orchestra, a volte lo strumento insolito è quello giusto per il compito in questione.

------

[1] Bloomberg, MSCI World Net return e Barclays Global Aggregate Net Return, 31 dicembre 2021 fino al 23 novembre 2022.

[2] Bloomberg, Candriam.  Sulla base della correlazione tra l'indice S&P 500 e l'indice Bloomberg US Aggregate Bonds tra agosto 2007 e novembre 2022, vi erano solo brevi periodi di correlazione positiva fino alla seconda metà del 2022.  

[3] La volatilità è salita dal 15,2% (dal 31 dicembre 2011 al 31 dicembre 2019) al 23,4% (dal 1o luglio 2020 al 30 dicembre 2022).

  • Emmanuel Terraz
    Emmanuel Terraz
    Global Head of Absolute Return & Quant Equity, Global Head of Equity Market Neutral, Member of the Executive Committee

Ricerca rapida

Ottenere informazioni più velocemente con un solo clic

Ricevi approfondimenti direttamente nella tua casella di posta elettronica